In cosa consiste il metodo Helen Doron

HDE_30&10logo

In cosa consiste il metodo Helen Doron.

Il metodo d’insegnamento precoce dell’inglese che seguono i miei figli si pone come obbiettivi:

• La capacità di rafforzare la naturale abilità del bambino per l’apprendimento linguistico.

• La produzione di materiale didattico programmato, divertente e musicale.

• Ampliamento della conoscenza che il bambino ha del mondo.

• Potenziamento della creatività e dell’immaginazione del bambino.

• Miglioramento della fiducia in se stessi e dell’autostima.

 

Che vivano in Germania, Russia, India o Tailandia il sistema di apprendimento Helen Doron English consente ai bambini di parlare e comprendere l’inglese come la lingua madre e con una gioia e una vitalità che non sono comuni in una classe di tipo tradizionale.

Helen Doron è riuscita a combinare le sue grandi capacità di linguista con la passione per l’insegnamento e con una dose di ispirazione dal lavoro di rinomati esperti in filosofia, musica e anche medicina, per creare il suo innovativo sistema di apprendimento della lingua inglese: un metodo naturale per insegnare inglese ai bambini a un livello “madrelingua”, in un ambiente stimolante, istruttivo e divertente. Se avete letto il suo libro: “the music of language.” saprete come ha fatto a trovare l’ispirazione per creare questo imponente progetto. La  cosa che mi è piaciuta molto ad esempio è stata che alla domanda: “pensavate di poter avere tutto questo successo?” lei abbia risposto: “sì”: Perché aveva individuato un bisogno (la necessità dei bambini d’imparare l’inglese) ed era stata capace di dare una risposta, creando un metodo che insegnasse in modo divertente.

“L’impegno ad ottimizzare il benessere intellettuale, cognitivo, fisico ed emozionale del bambino”, questi sono i principi guida che Helen Doron condivide con il suo mentore e amico di lunga data, Dott. Leboyer, autore di “Per una nascita senza violenza”, un’opera rivoluzionaria, considerata uno dei venti libri che ha cambiato il mondo. Le lungimiranti implicazioni dei suoi insegnamenti per migliorare la qualità della vita umana fanno parte anche del sistema di apprendimento Helen Doron.

 

Ma Helen Doron non è solo una pedagogista, è anche una madre. Come la maggior parte dei genitori in tutto il mondo, nutre preoccupazioni in merito al successo accademico dei suoi figli. Nel periodo in cui cercava un corso di violino per sua figlia, rimane colpita dal famoso metodo di insegnamento (chiamato l’approccio madrelingua) del violino Suzuki, il quale associa l’apprendimento della musica con lo studio della lingua.

Helen comprende quindi l’importanza di questo metodo che diventerà poi la base per le fondamenta del sistema Helen Doron Early English.

Nel 1985, Helen Doron inizia a far pratica del suo personale metodo educativo con piccoli gruppi di bambini, utilizzando la sua scorta di cassette musicali, filastrocche e storie fatte in casa e i risultati sono straordinari. Il nuovo sistema di Helen permette di ricreare un ambiente in cui si parla l’inglese e che con successo imita il processo di apprendimento naturale della lingua madre e inoltre, ai bambini piace molto.

Una crescente richiesta dei suoi metodi di insegnamento, spinge Helen a cercare il suo primo centro Early Child Development; nessuno avrebbe potuto anticipare allora, come questo sarebbe diventato velocemente un fenomeno internazionale. Oggi ha un network attivo di oltre 750 Helen Doron English Learning Centre in tutto il mondo, viene riconosciuta l’eccellenza accademica, un team di insegnanti motivati e corsi di inglese divertenti che coltivano l’interesse naturale del bambino verso l’apprendimento affinché egli riesca a parlare e a capire l’inglese come se fosse la propria lingua.

Guidando la società come Amministratore Delegato, Helen viaggia nel mondo, consultandosi con il suo seguito di insegnanti in diversi paesi e inoltre lavora, in sede, a fianco del suo staff qualificato per produrre e aggiornare nuovi e divertenti programmi di insegnamento.

 


Potrebbero interessarti anche:

Monster English

monster english

Monster English (Erickson Edizioni)

è una collana pensata e ideata per imparare l’inglese divertendosi. Cinque colorati quaderni di difficoltà crescenti, adatti ai bambini della scuola primaria e i mostri come protagonisti, accompagneranno i bambini per tutto il percorso fino al raggiungimento del livello A1 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le conoscenze delle lingue, i vostri bambini con loro diventeranno dei veri “mostri” in inglese.

Dalla grammatica al lessico, fino alle funzioni comunicative, i bambini scopriranno le avventure di cinque mostri colorati e simpatici, impegnati nell’apprendimento dell’inglese con l’aiuto di due fratelli speciali: Jason e Summer. Monster English si basa su un approccio alla lingua inglese di tipo comunicativo. Ogni argomento è sviluppato attraverso la presentazione graduale di vocaboli e funzioni comunicative. Man mano che si sale di difficoltà, aumenta il numero di vocaboli e le funzioni comunicative sono presentate in forma interrogativa, affermativa e negativa, dando così al bambino la possibilità di apprendere un linguaggio funzionale per esprimere i propri pareri circa gli argomenti trattati.

Pensati per un utilizzo individuale a casa o a scuola, questi quaderni contengono anche alcune attività da svolgere in gruppo, sfruttando l’efficace strumento dell’apprendimento cooperativo. Il percorso offre diverse tipologie di esercizi (di lettura, ascolto, pronuncia) e risorse differenti, come i contenuti audio e le pagine da stampare, colorare e ritagliare: con un link immediato si potrà accedere a moltissimi contenuti audio per ascoltare la corretta pronuncia in inglese dei vocaboli, e si potranno scaricare tante schede di gioco (ad es., domino, battaglia navale e diversi tipi di giochi con le carte).

Cosa troverete nei quaderni:

• Colori • Numeri • Giocattoli • Oggetti scolastici • Animali domestici • Giorni della settimana • Mesi dell’anno • Tempo atmosferico • Ambienti della casa • Mobili e arredi • Emozioni • Parti del corpo • Caratteristiche fisiche • Abbigliamento • Famiglia • Che ore sono? • La mia giornata • Sport • Strumenti musicali • Cibo • Luoghi delle città • Mezzi di trasporto • Negozi • Denaro • Mestieri

m3

Sono 5 i mostri arrivati dallo spazio per interagire con i nostri piccoli studenti:

FLUFFY adora saltellare sulle nuvole di zucchero filato rosa

STINKY è molto buffo, odia fare la doccia e ha solo due denti

NOSY è una vera ficcanaso, non sa mantenere i segreti e ha tre occhi

GREEDY è molto goloso e per lui non macchiarsi è… un’impresa impossibile

CHEEKY è il fratello maggiore, si crede il più bello e vuole sempre avere ragione lui

Ciao a tutti, mi chiamo Fluffy e vengo da un pianeta moooolto lontano. Per sbaglio sono atterrata con la mia astronave sulla Terra, più precisamente a Londra, che si trova in Inghilterra. Ma per fortuna sono stata subito accolta da due fratelli davvero speciali, Jason e Summer! Mi stanno ospitando nella loro bellissima casa e mi stanno insegnando l’inglese. Ma non è finita qui…

 

L’autore Sabrina Campregher, insegnante di ruolo nella scuola primaria, specializzata nell’insegnamento della lingua inglese e per l’insegnamento ad alunni con bisogni educativi speciali. Laureata in Scienze della Formazione Primaria, conduce corsi di formazione e aggiornamento per gli insegnanti di ogni ordine scolastico sull’utilizzo delle nuove tecnologie in classe, in particolare della Lavagna Interattiva Multimediale.

 


Potrebbero interessarti anche:

“THE MUSIC OF LANGUAGE”

COPERTINA LIBRO THE MUSIC OF LANGUAGE

“THE MUSIC OF LANGUAGE”

“The Music of Language” è il libro che Helen Doron è venuta a presentare a Milano e in cui si racconta, rivelando come è nato il suo metodo per l’insegnamento precoce dell’inglese, come funziona e l’importanza dell’apprendimento di una lingua sin da piccolissimi.

 

Helen Doron, linguista affermata a livello mondiale e imprenditrice oggi a capo di un network internazionale, comincia il suo percorso insegnando agli studenti universitari in Francia.

Ma la vera svolta avviene quando, diventata mamma (vi ricorda qualcosa?) si appresta a seguire il percorso scolastico dei figli, rendendosi subito conto che i bambini possiedono doti molto importanti nell’approccio all’appredimento, ovvero la passione e l’amore, elementi che con gli strumenti scolastici canonici non vengono stimolati.

 

Helen inizia così a studiare una metodologia di apprendimento più completa e coinvolgente, da svolgere in ambienti divertenti e vivaci, basata sullo sviluppo emozionale, fisico, creativo ed intellettuale del bambino.

 

Nasce così – esattamente 30 anni fa – il collaudato metodo Helen Doron English, oggi un successo internazionale con due milioni di piccoli studenti, sedi in più di 30 Paesi e oltre 800 Learning Centre nel mondo.


Potrebbero interessarti anche:

Helen Doron English: l’anniversario

Helen Doron English: l’anniversario che quest’anno festeggia con successo il 30° anniversario nel mondo e il 10° anniversario in Italia.

LOBBY POSTERS - FACTS

Un bambino che parla più lingue ha la mente più flessibile, maggiore attenzione selettiva e grande fiducia nelle proprie capacità.

Ho letto questa frase che mi ha dato molto l’idea di quello che io penso delle lingue:”Impara una nuova lingua e avrai una nuova anima.”

proverbio ceco

Studi e ricerche effettuati negli anni hanno dimostrano come un bambino bilingue sia più capace di gestire conflitti tra informazioni diverse, dovendo infatti ‘inibire’ le competenze relative ad una lingua per esercitare l’altra, egli sviluppa sensibilmente la propria capacità di concentrazione.

Anche dai primi mesi d’età i bimbi iniziano ad essere legati ai suoni che sentono più di frequente e perdono via via la capacità di riconoscere suoni diversi da quelli cui sono esposti abitualmente.

Uno studio accademico realizzato dal Prof. H. Boettger (Università Cattolica di Eichstaett-Ingolstadt in Germania) sul metodo Helen Doron English ha rilevato aspetti molto significativi riguardo ai piccoli studenti. Vediamo quali plus regala lo studio dell’ inglese precoce per i bambini:

 

• La partecipazione ripetuta e costante ai corsi ‘Helen Doron English” ha aiutato al raggiungimento di risultati migliori nello studio della materia anche a scuola.

Più del 60% dei bambini ha infatti riscontrato che le lezioni hanno contribuito ad ottenere un effetto positivo sull’andamento scolastico.

 

• Oltre il 94% dei bambini ha trovato i corsi divertenti e molto coinvolgenti.

 

• Più del 20% ha constatato che le attività Helen Doron English hanno contribuito ad un aumento della fiducia in se stessi così come nelle proprie capacità a livello linguistico.

 

• Il 91% si è sentito a proprio agio nell’esprimersi in inglese in modo molto naturale.

 

Si tratta di numeri che confermano – a 30 anni di distanza dagli inizi della sua carriera – la lungimiranza di Helen Doron, linguista conosciuta a livello internazionale, che aveva riscontrato la totale mancanza di coinvolgimento nei metodi di insegnamento tradizionali.

Helen, dal 1985, si è prodigata con successo dedicandosi con passione alla creazione di un sistema di apprendimento divertente e vivace per stimolare il benessere emotivo, fisico e creativo dei bambini di ogni cultura, grazie alla metodologia e ai materiali didattici da lei sviluppati.

 

 


Potrebbero interessarti anche:

Helen Doron Read e Write!

HDR& write logo

 

Helen Doron English presenta l’ultimissima novità… Helen Doron Read e Write! Uno dei regali che i miei figli avranno per Natale. 

 

Ci siamo quasi, manca pochissimo a Natale e potrebbe essere l’occasione giusta per regalare un corso di inglese ai nostri bambini per iniziare il nuovo anno con il mondo Helen Doron English!

Imparare a leggere e scrivere è il primo traguardo da raggiungere per ogni bambino in età scolastica, tutto cambia invece quando si tratta di fare lo stesso in una seconda lingua…

Come imparare l’inglese in modo facile e intuitivo?

Grazie a Helen Doron English che da anni studia nuove metodologie per rendere stimolante, coinvolgente e divertente l’approccio alla lingua inglese!

 X_Mas_print

L’ultima novità?

 

Helen Doron Read e Write, il nuovissimo e innovativo programma pensato per i bambini dai 4 ai 9 anni, che aiuta i piccoli studenti ad imparare autonomamente a leggere e a scrivere grazie ad un metodo che li vede coinvolti non solo durante le lezioni ma anche a casa, da soli o con l’aiuto dei genitori.

Tutti i centri Helen Doron English avranno in dotazione una serie di libri interattivi che, con l’aiuto di un’applicazione per smartphone e tablet, permetterà loro di interagire con i contenuti alimentandone la curiosità e il divertimento.

Helen Doron Read e Write è stato studiato in modo da garantire anche ai bambini in età prescolare la possibilità di un approccio molto semplice e naturale all’apprendimento.

Cliccare su un’immagine e ascoltare storie in inglese diventa un modo immediato per imparare la lingua, senza forzature e con l’utilizzo della tecnologia che può giocare un ruolo fondamentale perché è in grado di stimolare la creatività e la naturale predisposizione all’apprendimento dei più piccoli!

 


Potrebbero interessarti anche:

Jump with Joey

Jump with Joey

Jump with Joey

Il nuovissimo corso Jump with Joey di Helen Doron è arrivato a casa nostra. Dopo More Fun With Flupe anche Second è passato ad un corso da “grandi”.

workbook

Questo che vedete in foto è il libro preferito di Second, finalmente anche lui possiede come il fratello grande un libro degli esercizi, sul quale scrivere in inglese veramente, non più  solo per leggere o colorare.

Jump with Joey

Questo nuovo zainetto Jump with Joey comprende: il libro degli esercizi, 4 libri di lettura con altrettanti CD audio da ascoltare in macchina o dove preferite (l’importante è che il bambino non stia davanti alla TV, Videogiochi etc… ) e un DVD che io faccio vedere la sera, gli episodi sono molto brevi. L’insegnante vi dirà mano a mano quali sono gli episodi da guardare. Ci vuole un po’ d’impegno anche da parte di noi genitori ma vi posso assicurare che i risultati si vedono!

Helen Doron

Ma c’è un’altra novità, adesso i nostri figli potranno studiare anche dal tablet!

Grazie alla tecnologia interattiva Augmented Reality, fa divertire i bimbi facendoli “entrare virtualmente” nelle storie tramite un’applicazione scaricabile su tutti i moderni device. Usando l’app e inquadrando con il tablet o lo smartphone le pagine dei libri contrassegnate da una bacchetta magica, il canguro Joey e i suoi amici si animeranno per insegnare ai bimbi parole, numeri e tanto altro.

Per voi il video di presentazione di Jump with Joey:


Potrebbero interessarti anche:

L’inglese precoce insegnato ai bambini

Helen Doron

Oggi vi presento un’altra mamma dell’Helen Doron english center di Sorrento, dove i nostri bambini imparano l’inglese precoce.

Dopo Bruna è la volta di Maria.

1) Come mai hai deciso di far imparare l’inglese ai tuoi bimbi fin da piccoli?

Abbiamo deciso di far imparare inglese perché vogliamo che i nostri figli non si debbano trovare in difficoltà sia sul lavoro che sui viaggi, non sapendo parlare inglese come è capitato a me e perché ritengo che alla loro tenera eta’ e più facile imparare una lingua diversa dall’italiano.

2) Consiglieresti a un’amica italiana di far imparare l’inglese al proprio figlio fin da piccolo?

Si lo consiglierei.

3) C’è una canzoncina che cantate sempre?

La canzone che cantavano spesso era le tre scimmiette che saltano sul letto. (three little monkeys) è anche la preferita di mio figlio Second, mi viene il dubbio che sia la preferita di tutti i bimbi monelli! :-)


Potrebbero interessarti anche:

Il metodo Helen Doron per lo studio dell’inglese

helen doron

I miei figli sono quattro anni che seguono il metodo Helen Doron per lo studio dell’inglese e ne sono assolutamente entusiasta. In questi giorni però non vi parlerò di me, bensì delle nuove mamme che sto’ conoscendo negli anni e che hanno cominciato a far frequentare la scuola ai loro figli.

inglese precoce

Cominciamo con Bruna che già conoscete bene come cake designer mamma di un bambino che frequenta la stessa scuola dei miei figli.

Ciao Bruna ecco tre domande per te.

1) Come mai hai deciso di far imparare l’inglese ai tuoi bimbi fin da piccoli?

Bhe fin da piccolo perché fosse stato per me avrei preso una tata inglese sin dalla nascita! L’inglese è fondamentale secondo me quanto la lingua madre, forse anche ti più. E si a più piccoli sono e meglio è! Pensa che invece ci sono persone che credono che studiare precocemente una nuova lingua li faccia imparare male la loro O_o.

2) Consiglieresti a un’amica italiana di far imparare l’inglese al proprio figlio fin da piccolo?

Sì lo consiglio a tutte.

3) C’è una canzoncina che cantate sempre?

Non ne ha una del cuore cambiano di volta in volta.

Grazie a Bruna e presto vi presenterò anche altre mamme. Voi avete mai pensato d’iscrivere i vostri figli ad un corso d’inglese precoce? Se siete interessati potete contattare il n° di cellulare: 345 0204395.


Potrebbero interessarti anche:

Scuola d’inglese per bambini

inglese compiti (2) (640x480)

I miei ragazzi frequentano la scuola d’inglese da quattro anni ormai, e devo dire che mi trovo molto bene. Sono certa che gli sarà utile per il loro futuro ed anche se non saranno perfettamente bilingui, avendo cominciato da piccoli, avranno certamente una comprensione maggiore rispetto a chi ha iniziato a studiare un altra lingua da adulto.

First aveva 3 anni e mezzo quando iniziammo, Second solo due. All’inizio Second sembrava più portato, nel tempo First ha superato di gran lunga il fratello perché s’impegna molto, come in tutte le cose che fa’.

Quest’anno inizierà anche a fare gli esami per il Cambridge e siccome andremo a Londra quest’estate, ho intenzione d’iscriverli entrambi ad un summer cump, per fargli fare una full immersion in inglese.

L’insegnate della scuola dell’obbligo d’inglese è molto contenta di First, di Second non mi ha dato grandi soddisfazioni, così sono andata dall’insegnante Helen Doron dove studiano per confrontarmi: “possibile che non si vedesse che sono già quattro anni che studia inglese, soprattutto se confrontato con una classe in cui nessun bambino l’ha masi studiato prima?”

Abbiamo fatto così un riepilogo delle cose fatte sia quelle nuove, che quelle vecchie e sa tutto! Semplicemente non lo da a vedere. A me non importa che prenda volti altissimi a scuola, ma se ci metto anch’io tanto impegno, economico, di tempo, di ascolto dei CD, visione dei DVD è giusto che mi aspetti dei risultati.

In definitiva sono molto contenta del loro percorso, compatibilmente con gli impegni scolastici cerco anche di fargli studiare: libri in inglese, vedere DVD in lingua originale e scrivere anche solo copiando, parole nuove in inglese.

Voi avete mai pensato di far frequentare ai vostri figli un corso privato d’inglese? Se già lo fate come vi state trovando? Siete soddisfatti?

Grazie Angela


Potrebbero interessarti anche:

Ben & Bella

Vi avevo già parlato di Ben & Bella sono rimasta così contenta che ho mandato a prendere l’intera big box! E’ enorme First quando l’ha vista ha detto: “mamma ma ci vorrà un anno per leggere tutto!”

Ci sono i sei libri con il dvd di cui vi parlavo.

6 libri degli esercizi

6 libri con gli stikers

18 DVD

6 DC Rom per gli esercizi e con disegni da stampare e colorare, hanno 2 modalità di gioco: facile e avanzato, ognuno diviso in 10 diversi livelli per un totale di 360 giochi.

e le flash card da abbinare, semplicemente fantastico! non vedo l’ora di cominciare a studiare!

I libri ce li portiamo in auto e mentre ascoltano la storia, i Child girano la pagina, nel CD si sente anche quando devono girarla.

Questo l’abbiamo imparato grazie alla scuola Helen Doron, usare i tempi morti per studiare.

La ditta che li produce é tedesca ma se volete notizie in italiano potete vedere qui


Potrebbero interessarti anche: