Come migliorare la cura di sé

freschezza-linfa

Non sono mai stata particolarmente attenta al look indosso: le scarpe basse, i pantaloni larghi, la maglia comoda ed esco con il risultato che spesso mi sento a disagio e guardo con invidia le donne sempre perfette, ma come fanno? Quanto tempo dedicano a se stesse? L’unica volta che avevo veramente tutto perfetto era il giorno del mio matrimonio! Ho deciso devo trovare il segreto di: come migliorare la cura di sé.

1° step) ho cominciato dagli armadi: tirato tutto fuori, selezionato i vestiti ancora buoni, quelli da buttare, quelli da conservare perché non vanno più ma ancora in buono stato. Mi sono fatta un promemoria di quello che mi serve: maglie invernali e dei colori di quelle che ho già per non uscire vestita sempre uguale.

2° step) sono andata dalla parrucchiera: io ho i capelli riccissimi dall’ultimo taglio il mese scorso sono uscita con i capelli troppo corti, per comodità li lego sempre, solo che adesso invece della coda dietro ho un pon pon, come la coda di un coniglio :-(   Mia cognata mi ha consigliato di fare il “tiraggio” per allungare un po’ il riccio e diminuire il volume, ero indecisa e scettica, ma l’ho fatto e adesso sono felice dei miei nuovi capelli!

3° step) andare in palestra dove faccio Zumba, e dall’estetista per la tecar anticellulite.

lenitivo-linfa

 

Ma la cura di sé non passa solo dalla bellezza, bensì dalla salute, se stiamo bene saremo sicuramente più belle, avremmo una pelle più luminosa e un sorriso più smagliante. Oltre a curare la pelle con prodotti selezionati, come bagnoschiuma e creme, dobbiamo imparare a prenderci cura delle nostre parti femminili, che hanno bisogno di prodotti specifici pensati ad hoc per noi. Mi sono sempre trovata bene con i detergenti intimi Infasil che oggi,con la nuova linea con Linfa n+, si sono fatti in tre per soddisfare le esigenze di ogni donna:

1) Infasil con Linfa n+ Neutro (confezione azzurra) è pensato per garantire rispetto e protezione in ogni circostanza.

 

2) Infasil con Linfa n+ Lenitivo (confezione rosa) è ideale quando si ha bisogno di un detergente intimo in grado di donare sollievo da secchezza e fastidi intimi.

 

3)Infasil con Linfa n+ Freschezza (confezione verde) grazie al Mentil-lattato, lascia una delicata sensazione di freschezza che dura a lungo. Adatto a tutte quelle situazioni in cui c’è bisogno di maggiore protezione come: adolescenza, attività sportiva, vita attiva dentro e fuori casa (ideale anche durante i giorni del ciclo).

neutro-linfa

Per sensibilizzare le donne ad un’adeguata cura delle parti intime, sarà lanciato un progetto con IO Donna. Il magazine di informazione femminile aprirà un blog in cui tre ambasciatrici parleranno della loro quotidianità da un punto di vista femminile: impegni, attività, organizzazione, ma anche relax e divertimento.Tre donne con uno stile di vita molto diverso, ma accomunate dalla voglia di prendersi cura di sé.

Dopo tutto quello che vi ho raccontato, qual è il prodotto adatto al vostro stile di vita?

 


Potrebbero interessarti anche:

Mancano pochi giorni a Natale è tempo di regali!

#regalosbagliato

Mancano pochi giorni a Natale è tempo di regali!

Stamattina i folletti di Babbo Natale hanno fatto trovare a First e Second nel calendario dell’avvento un  cubo che conta gli ultimi 10 giorni che mancano al Natale, si apre un giorno alla volta e nel conto alla rovescia escono vari pop up tipo: 10 decorazioni dell’albero di natale, 9 folletti, etc… fino ad arrivare al numero 1 arriva Babbo Natale! I Child ci hanno giocato tanto stamattina, rispettando i turni, non credevo avrebbe avuto tanto successo!

Ieri First ed io le abbiamo preparato un regalino per la zia, una cornice decorata con i glitter usando la tecnica dello stencil e la colla per attaccare la porporina, all’interno della cornice abbiamo messo un disegno di First, sono sicura che avrà grande successo. A noi piace molto preparare i regali da soli, soprattutto per amici e parenti. Ma capisco che ormai abbiamo tutti, tutto ed è difficile capire cosa regalare. Cadere nella trappola del regalo sbagliato è molto facile! ad esempio io odio quando mi fanno i regali “utili” tipo detersivi, elettrodomestici per la casa, come se solo la parte casalinga di me, fosse quella importante! Ma regalatemi un massaggio, una pochette piena di trucchi, un buono per un cinema! Regalatemi qualcosa di divertente insomma :-)

Siccome siamo vicini al Natale e mi sento più buona, se non sapete cosa regalare, vi vengo incontro con dei consigli: ad esempio il marchio di gioielli TROLLBEADS Italia, ha la soluzione più adatta per qualsiasi persona e vi spiega come fare ad evitare un #regalosbagliato.

Come? Collegandoti al sito www.regalosbagliato.it troverete 5 indizi che ti aiuteranno a capire se state andando fuori rotta e altrettante caratteristiche per fare un regalo giusto.


 

Se volete condividere anche voi il vostro #regalosbagliato utilizzate questo hashtag sui social, renderete un favore alla comunità e a tutte quelle povere persone che hanno ricevuto negli anni dei regali orribili!


Potrebbero interessarti anche:

Festa di Natale: la tombolata.

Festa di Natale: la tombolata.

Festa di Natale: la tombolata.

Vi avevo già dato qualche suggerimento su come organizzare un party natalizio, oggi invece vi voglio proporre una tombolata. La tombola è un gioco che diverte molto i miei figli, sopratutto da quando hanno scoperto quella con la smorfia in cui ad ogni numero corrisponde un significato, a volte un po’ sconcio e loro ci si fanno delle grosse risate.

Cosa preparerò? Se ho tempo i biscotti natalizi seguendo la ricetta della mia amica Bruna, in ogni caso non mancheranno: pop corn, patatine e noccioline… lo so’ sono schifezze ma per una volta, è festa dai!

Una bella tovaglia natalizia per decorare la tavola, il pino profumato e tanta cioccolata da regalare ai bambini, perché non mi piace farli giocare con i soldi sono ancora piccoli.

Accenderemo le luci nell’albero di Natale e nel presepe e l’atmosfera di festa sarà pronta, non mi resta che augurarci buon divertimento!


Potrebbero interessarti anche:

Menù di Natale

A Natale sono ospite di mia suocera quindi non cucino :-D

Sicuramente farò dei dolci, per la tavola l’albero di biscotti.

Per il dopopranzo l’albero di panettone, gli struffoli.

Ma se dovessi cucinare credo che preparerei come Menù di Natale:

antipasto: cocktail di gamberetti.

Primo piatto: pasta gamberetti e funghi porcini.

Secondo: impepata di cozze e pesce al forno con contorno di carciofi e patanielli

Il sacco che vedete in foto è semplicemente un panettone ricoperto di pasta di zucchero rossa, ottima idea regalo low cost direi….

Felici feste di Natale a tutti! :-D

 


Potrebbero interessarti anche:

Super-mamme

super-mamme

Il Claim di supermamma è sempre stato: “da una mamma a tutte le supermamme” per cinque anni ho raccontato tutte le esperienze che ho fatto con i miei due figli, First e Second.

Adesso vorrei fare un ulteriore step, mi piacerebbe creare una community di Mamme, di super-mamme spiegatemi perché vi sentite di esserlo, perché anche se non ve lo sentite lo siete credetemi!

Al giorno d’oggi sono convinta che bisogna essere delle super-mamme per stare dietro a tutto quello che c’è da fare. Lavoro, figli, casa, marito… e chi più ne ha più ne metta. Pretendiamo molto da noi stesse e vogliamo fare tantissimo per i nostri figli, spesso non abbiamo l’aiuto di nessuno, in un certo senso siamo costrette a diventare delle Super-mamme.

Se volete partecipare il sito è a vostra disposizione, raccontatemi la vostra esperienza, scrivetemi all’e-mail angelaercolano@yahoo.it oppure se avete un sito raccontate lì perché siete delle super-mamme e linkatemi così che io possa leggerlo.

Grazie :-) con affetto Angela


Potrebbero interessarti anche:

Valeriana indicazioni terapeutiche ed usi

valeriana-proprieta-controindicazioni-dosaggio

Ho sempre avuto problemi con il sonno, così in momenti di stress come durante gli esami dell’università o prima di sposarmi ho fatto uso di valeriana, basta prenderne da 1 a 3 compresse (ne ho sempre presa 1) mezz’ora prima di andare a dormire per sentirsi più rilassati.

L’estratto della pianta  di Valeriana contiene dei principi attivi, i quali sono in grado di interagire con il sistema nervoso, nello specifico con il sistema nervoso autonomo, che regola la quiete e il sonno. La valeriana esercita un duplice meccanismo di azione, sedativa da un lato e dall’altro rallentatrice nei confronti della degradazione del GABA, che svolge la funzione di combattere lo stress. Ecco perché la radice di valeriana si rivela importante per combattere nervosismo, irritabilità, ansia e stress.

Indicazioni terapeutiche: la valeriana è indicata nei casi di insonnia legata all’ansia e per trattare i disturbi del sonno.

Va ricordata anche l’azione svolta dai terpeni e dai flavonoidi: questi principi attivi possono fare da antagonisti con i recettori dell’adenosina, che determinano un’azione spasmolitica sui muscoli.

Ecco perché la valeriana è utile anche se si soffre di crampi o della sindrome dell’intestino irritabile.

Controindicazioni: se viene usata in maniera eccessiva e se se ne fa un uso prolungato nel tempo, può determinare alcuni effetti collaterali.

Praticamente il contrario di quello che volete ottenere!

l’insonnia, l’emicrania, l’aumento della pressione, l’eccitabilità e la diminuzione della frequenza cardiaca. In gravidanza e allattamento è controindicata.

Non dove essere usata contemporaneamente ai barbiturici, perché potrebbe determinare una sedazione eccessiva.


Potrebbero interessarti anche:

Melatonina usi e indicazioni

esi-melatonin-pura-120-micro-tavolette-miaerboristeria.it

 

Vi capita di dormire poco? (se avete figli piccoli non vale!) ho sempre avuto fin da ragazza difficoltà con il sonno, adesso che i bambini sono diventati abbastanza grandi da dormire tutta la notte vorrei farlo anch’io ma non ci riesco, non sapete che rabbia! Perché poi la mattina mi alzo già stanca e spesso nervosa…

Così ho acquistato la Melatonina e devo dire che funziona! Non so’ se è un effetto placebo, sarà che mi convinco da sola, o davvero funziona… fatto sta’ che adesso faccio un sonno continuo senza svegliarmi due/ tre volte a notte, mi alzo sempre alle 6 la mattina, ma quella è l’arteriosclerosi! Non c’entra ;-)

Un pacchetto da 120 tavolette (ci faccio quindi 4 mesi) l’ho pagata 12 euro. Con 1 mg di pura Melatonina si induce un sonno naturale ed è ideale per chi ha difficoltà a prendere sonno e a mantenerlo durante la notte, e per i disturbi di fuso orario (jet lag). La Melatonina contribuisce a ridurre il tempo richiesto per prendere sonno, la prendo tutte le sere un’ ora prima di mettermi a letto.

Ma vediamo che cos’è la Melatonina: è un ormone naturale, in grado di regolare l’orologio biologico dell’uomo. Essa viene prodotta prevalentemente nella ghiandola pineale e rilasciata nel sangue ad un determinato ritmo giornaliero, «informando» così tutto il corpo delle fasi circadiane (ritmo giornaliero).

Informazioni scientifiche:

Fino al terzo mese di vita, l’uomo non produce quasi melatonina. In seguito i livelli notturni di siero aumentano e gradualmente si costituisce un ritmo circadiano. Tra il 1º e il 3º anno di vita si raggiungono le concentrazioni più elevate di melatonina, dopo di che la produzione diminuisce costantemente. Gli anziani quindi durante la notte non hanno più i valori elevati registrati nei giovani.

Essendo naturale non provoca assuefazione.

Indicazioni terapeutiche:

Acufene: i pazienti che assumono melatonina riferiscono che il loro sonno è migliorato. I sintomi di acufene non scompaiono, ma grazie ad una migliore qualità del sonno, migliora anche la qualità della vita.

Glaucoma: abbassamento della pressione interna dell’occhio.

Depressioni: nei pazienti con alcuni tipi di depressione, il livello di melatonina è basso.

Ipertensione: la melatonina abbassa la pressione sanguigna.

Sistema cardio-circolatorio: la melatonina protegge il cuore e i vasi sanguigni, grazie alla sua azione antiossidativa, dai dannosi accumuli di colesterolo.


Potrebbero interessarti anche:

Calendario dell’avvento 2014

avvento

E’ da quando First aveva poco meno di un anno, che il 1° gennaio monto in casa il calendario dell’avvento.

In genere metto un filo da una parte all’altra del salotto e poi ci ho attaccato su’ l’impossibile: bustine trasparenti, ovetti Kinder, calzini etc… tutto numerato da 1 a 24, in genere attaccati con le mollette di legno da bucato decorate.

l’anno scorso feci la distesa di calzini

due anni fa’ i rotoli di carta igienica

prima ancora i coni di carta riciclata

Quest’anno per il Calendario dell’avvento 2014 volevo usare delle buste di carta grezze come quelle che vedete in foto, ma non sono riuscita a trovarle così ho optato per queste gialline che me lo ricordavano un po’. Ho ritagliato le etichette adesive con le taglierine a forma di fiore e farfalla e ci ho messo il numero da 1 a 24.

calendario dell'avvento

Ogni giorno i folletti di Babbo Natale, porteranno un regalino ai miei bambini. La novità di quest’anno è che First ha deciso di non voler imbucare la sua letterina a Babbo Natale ma di volerla appendere al calendario per farla prendere direttamente dai folletti, così è sicuro che non si perde! O__o

E voi? Siete pronti con il vostro calendario dell’avvento?


Potrebbero interessarti anche:

Bacche di Goji

tabella-nutrienti-bacche-di-goji

Bacche di Goji ne ho sentito tanto parlare che alla fine le ho acquistate. Hanno numerosi effetti positivi: abbassano l’indice glicemico, antinfiammatorio, antireumatico, combatte i radicali liberi, protegge il fegato.

Controindicazioni:

Gravidanza e allattamento

è preferibile evitare l’impiego di bacche di goji durante gravidanza e allattamento per il loro contenuto di selenio.

Ipertensione

Per chi soffre di ipertensione e si assumono già dei farmaci per l’abbassamento della pressione si consiglia di non assumere una quantità consistente di bacche che di per sé già contribuiscono ad un abbassamento della pressione sanguigna.

C’è un però non so’ se voi le avete mai assaggiate a me il sapore non piace per niente così ho cercato un’alternativa e l’ho trovata nell’infusione.

Ingredienti per il tè alle Bacche di Goji:

- 15 g di bacche di goji

 

- 16 g di tè

 

- 2 cucchiai di zucchero di canna o miele

 

- 1 lime

mettete 5 minuti ad infusione nell’acqua calda e bevetelo tutto! :-)


Potrebbero interessarti anche:

Una risposta alle domande più comuni sulla postura

postura corretta

Una risposta alle domande più comuni sulla postura

Mia sorella Debora per la rubrica salute & benessere dopo avervi spiegato perché è importante affidarsi ad un personal trainer, come combattere la carenza di ferro e la cellulite, benefici del magnesio, metabolismo miti e realtà, benefici dell’allenamento

Per le future mamme: lo sport in gravidanza.

Cosa si intende per postura?

La postura rappresenta non solo la posizione che il corpo assume quando si è seduti, nella stazione eretta o distesi ma anche come la persona si muove nello spazio.

Da cosa è influenzata la postura?

La postura è influenzata da numerosi fattori che si intrecciano l’uno con l’altro, vediamo alcuni:

-       Fattori di tipo ereditario;

-       Fattori che si acquistano durante la crescita;

-       Abitudini motorie che si appendono nei primi anni di vita;

-       Fattori che dipendono dall’attività fisica praticata per molti anni e in particolare quella praticata nell’età della crescita;

-       Fattori di tipo psicologico (l’atteggiamento di una persona verso la vita influenza il portamento e il modo di muoversi).

C’è una correlazione tra mal di schiena e cattiva postura?

Molte ricerche hanno confermato che la maggior parte dei disturbi a carico della colonna vertebrale sono causati da uno scorretto uso del corpo. In base alla posizione che si assume viene applicata una determina pressione sui dischi intervertebrali. Le sollecitazioni stressanti per la colonna sono sia di origine statica sia di origine dinamica.

Altre patologie sono influenzate dalla postura?

Una cattiva postura non comporta delle problematiche solo a livello della colonna vertebrale ma va a condizionare tutto l’apparato muscolo-scheletrico. Per esempio tra le varie strutture che possono essere danneggiate ritroviamo la ginocchia, i piedi, le articolazioni delle spalle ecc.

Anche gli organi addominali e la respirazione possono essere influenzati negativamente da una postura scorretta.

 

C’è una correlazione tra cellulite e postura?

 

Una cattiva postura protratta nel tempo può comportare una rigidità di alcuni muscoli con conseguente riduzione dell’irrorazione di sangue dei tessuti. Questo causa una scarsa ossigenazione dei tessuti ed un aumento dei prodotti di scarto. In questo modo può essere influenzata la comparsa della cellulite.

 

Come si cambia postura?

 

Per modificare la propria postura è indispensabile acquisire la conoscenza delle corrette posizioni e allenare il proprio corpo ad assumere tali posizioni.

A tale scopo è necessario  praticare un idoneo programma di ginnastica posturale in modo tale da andare ad incidere il più possibile sulla postura.

 

                                                                                  Ercolano Debora Monica (Personal trainer ed esperta in ginnastica posturale)

Cell: 366 39 27 562


Potrebbero interessarti anche: